IL LEGISLATORE HA INTRODOTTO UN ALTRO OSTACOLO PER GLI AUTOMOBILISTI CHE INTENDANO PROPORRE UN RICORSO AVVERSO UNA MULTA

automobilistiTantissime sono state le telefonate e le mail di protesta degli automobilisti, giunte presso le sedi dell’Aidacon Consumatori. Ritengono  di essere perseguitati, vessati, costretti a pagare anche quando le multe sono palesemente illegittime. Infatti, ancora un ostacolo è stato  creato per gli automobilisti che intendano opporsi ad una multa ingiusta.
Ma andiamo con ordine. Nel 2009, è stato introdotto il  Contributo Unificato ( una tassa) per poter proporre un ricorso al Giudice di Pace, del valore di 37 euro per i procedimenti fino a 1.032,00,  di 85 euro + 8,00 di bolli, per i ricorsi fino a 5.200,00 e di 206,00 euro + 8,00 di bolli, per i procedimenti di valore superiore, al fine di scoraggiare gli automobilisti  a proporre ricorsi avverso multe di esiguo valore.
L’attuale  Legislatore è riuscito a fare anche di peggio. Infatti, l’articolo 13 del Decreto legge 22 dicembre 2011, numero 212, che modifica l’articolo 91 del Codice di procedura civile, ha stabilito che le  competenze e gli onorari degli avvocati liquidati dal Giudice di Pace, relativi ai giudizi di opposizione avverso le multe,  possono arrivare a un massimo equivalente al valore della domanda. Ad esempio,  per multe di 50 euro, la parcella sborsata dalla controparte (per esempio, un Comune) sarà dello importo della multa se non, addirittura, inferiore. In tal modo, si impedisce al cittadino di poter ricorrere avverso una multa ritenuta illegittima, avvalendosi  della competenza tecnica dell’Avvocato, ledendo, altresì il diritto di difesa del ricorrente. Riassumendo, lo Stato per far cassa in tempi brevi, prima ha introdotto un balzello per chi intendesse ricorrere avverso verbali ritenuti ingiusti, in modo da rendere non più conveniente per l’automobilista ricorrere e costringerlo a pagare la multa, pur se illegittima, poi, non contento, ha costretto il cittadino intenzionato a chiedere giustizia ed a ricorrere avverso un verbale per  infrazioni del C.d.S., a non poter più affidarsi alla difesa tecnica di un Avvocato, se non sborsando personalmente la parcella del difensore, anche in caso di esito positivo del giudizio, visto che la nuova norma introdotta impedisce al Giudice adito, di liquidare competenze professionali  per somme superiori al valore della multa impugnata !! Tutto ciò in netto contrasto con quanto stabilito più volte dalla Suprema Corte, non ultima la sentenza della Cassazione, sezione sesta civile che, con l’Ordinanza 26987, depositata il 15 dicembre 2011, ha accolto il ricorso di un automobilista che, pur avendo ottenuto l’annullamento della contravvenzione, non si era visto riconoscere il rimborso delle spese legali né dal Giudice di pace di Roma né dal Tribunale capitolino. La Cassazione è stata perentoria: se non viene motivata la scelta della compensazione delle spese, chi perde deve pagare l’avvocato della controparte.Il chiaro obiettivo del Legislatore è quello di far diminuire le cause, introducendo una tassa ed eliminando gli avvocati, incassando, in tal modo, i proventi dei verbali, pur se illegittimi (si pensi  ad esempio ai verbali con sanzioni accessorie relative alla decurtazione dei punti sulla patente, per infrazioni accertate con autovelox installati illegittimamente da numerosi Comuni italiani ) nell’immediatezza, senza neanche dover attendere l’esito di un eventuale giudizio di opposizione.
La nostra Associazione inizierà una battaglia affinchè venga ristabilito l’equilibrio in processi avverso le multe, a favore dei cittadini e venga ripristinato il diritto di difesa costituzionalmente garantito, spiega l’Avv. Carlo Claps, Segretario dell’Aidacon Consumatori – www.aidacon.it. In primo luogo, verrà sollevata l’eccezione di illegittimità costituzionale della norma, in tutti i processi curati dai nostri legali.

Inoltre, invitiamo tutti i cittadini ad inviarci mail di protesta all’indirizzo : [email protected] che saranno girate al nostro Presidente del Consiglio, unitamente alle firme che i nostri collaboratori raccoglieranno per le strade delle nostre città.

Call Now ButtonCHIAMA ORA