ZTL: NOTIFICATI 100 VERBALI PER UNA SOMMA DI € 5.000,00 A SOGGETTO IN POSSESSO DI REGOLARE PASS

ztlNapoli – Un uomo con problemi di deambulazione, in possesso di un regolare pass che gli dovrebbe permettere di poter circolare con la propria auto nelle corsie preferenziali, di poter parcheggiare anche nelle zone delimitate dalle strisce blu, senza il pagamento del ticket, ha ricevuto a Napoli oltre 100 verbali di contravvenzioni accertate a carico dello stesso per aver oltrepassato i varchi delle “famose” Zone a Traffico Limitato.
Ancora una volta a denunciare l’accaduto è l’Associazione dei Consumatori Aidacon – www.aidacon.it – alla quale l’uomo si è rivolto per promuovere un’azione giudiziaria. La vittima in questione, tra l’altro, è il Prof. Francesco Di Liberto, Dipartimento di Scienze Fisiche dell’Università di Napoli “Federico II” , il quale ha ricevuto con cadenza quotidiana un centinaio di multe per i motivi suddetti. Purtroppo, spiega l’Avv. Carlo Claps, Segretario di Aidacon Consumatori, quanto descritto nei verbali notificati al Prof. di Liberto, è assolutamente destituito di fondamento, in quanto lo stesso, ha attraversato le zone a traffico limitato solo ed esclusivamente in quanto in possesso di un contrassegno appositamente rilasciato per consentirgli di recarsi un centro medico per motivi di salute.
Ma non è tutto, infatti, il di Liberto è anche in possesso di un regolare contrassegno per disabili. Per l’avvocato Carlo Claps: «Quanto accaduto al Prof. Di Liberto è gravissimo, anche perché lo stesso, a seguito delle notifiche dei verbali illegittimi, affrontando le difficoltà di deambulazione, ha cercato di risolvere la questione recandosi, più volte, presso gli uffici competenti chiedendo l’annullamento dei verbali. Purtroppo, però, l’automobilista vessato, dopo essere aver subito uno “scarica barile” indegno, da parte dei diversi responsabili del Comune di Napoli e dei Vigilio Urbani, si è dovuto arrendere e si è rivolto alla nostra associazione per essere tutelato. Pertanto, è evidente la responsabilità del Comune di Napoli, ravvisabile nella reiterata negligenza. Per evitare tutto ciò bastava verificare telematicamente l’esistenza delle autorizzazioni in possesso del Prof. di Liberto, evitando, così, i numerosi disagi causatigli, nonché di dover subire l’ansia per il pericolo di dover pagare ingiustamente circa € 5.000,00 di sanzioni !!
I legali dell’Aidacon hanno provveduto a rivolgersi all’Autorità Giudiziaria «per la tutela del Sig. di Liberto, nonchè per il riconoscimento del risarcimento di tutti i danni subiti».
Precisa ancora l’Avv. Claps, che il caso appena descritto è solo la punta dell’iceberg, di un fenomeno che sta colpendo tantissimi automobilisti. Infatti, negli ultimi mesi, sono giunti in associazione centinaia di reclami. Tantissimi automobilisti disperati, hanno telefonato da Napoli a causa delle presunte infrazioni accertate a carico dagli stessi per aver oltrepassato i varchi delle “famose” Zone a Traffico Limitato (ZTL) Ebbene, ogni giorno centinaia di automobilisti vengono multati, anche più volte in una stessa giornata e a pochi minuti di distanza ( € 94,52 + spese) per aver trasgredito al divieto di transito nella Ztl. In pratica, secondo alcuni dati, le telecamere che sorvegliano le corsie preferenziali della nuova Ztl registrerebbero ogni giorno migliaia di passaggi abusivi. Purtroppo, però, come dimostrato, il sistema di rilevazione delle infrazioni non è impeccabile…

Call Now ButtonCHIAMA ORA